Era decisamente la giornata dell’Empoli.. Mentre la prima squadra conquistava la promozione matematica in serie A, a Città di Castello gli allievi under 16 inauguravano l’albo d’oro del Memorial Franco Caldei, iscrivendo il proprio nome come vincitori della prima edizione. Fieri avversari nella finalissima, per i ragazzi di mister Davide Cei, gli abruzzesi del Pescara, soccombenti per 2 a 1 solo negli ultimi scampoli di partita : in precedenza i vincitori avevano avuto ragione del Perugia nella semifinale, mentre era stato il Bologna a cedere ai biancazzurri (e poi i felsinei si sarebbero sbarazzati dei grifoncelli nella finalina, pure essa combattuta ed appassionante: 3 a 2). Bella cornice di pubblico , temperatura più che gradevole, match vivaci e combattuti: cosa chiedere di più per una manifestazione agli albori, nata sull’onda dell’emozione per la recente scomparsa del Presidente, per antonomasia…E la figura di Caldei è stata adeguatamente ricordata la sera prima nella presentazione al Centro di Formazione professionale “g.o. Bufalini”, presenti tanti amici e conoscenti che con entusiasmo hanno aderito all’ invito degli organizzatori (Marini, Spadaccia, Pasqui e Guerri)  a proposito di questi ultimi, una sentita nota della famiglia ha provveduto a ringraziarli di cuore, così come ai diversi che hanno collaborato a vario titolo , ed alla Amministrazione comunale tifernate che ha concesso senza indugi il proprio patrocinio, presenti il sindaco Luciano Bacchetta e l’assessore allo Sport Massimo Massetti. Il primo passo insomma è stato del tutto positivo: sarebbe un delitto fermarsi qui…

Post correlati