Un “golazo” di Augusto Barrese consente alla sezione AIA tifernate di battere per 1-0 la compagine degli arbitri aretini e di aggiudicarsi la 1′ edizione del Memorial “Sandro Turchi” svoltasi a Piosina nella serata di mercoledì 13 dicembre. E’ stata l’occasione per rinverdire i fasti di una sfida tradizionale fra le due sezioni che, essendo molto vicine geograficamente, si sono affrontate con frequenza nei campi di calcio nel corso degli anni dove molto spesso hanno prevalso gli amaranto toscani. E nel ricordo dell’arbitro benemerito tifernate scomparso lo scorso 29 giugno i due presidenti Michele Ceccagnoli e Sauro Cerofolini si sono simbolicamente lanciati il guanto di sfida, con la famiglia Turchi che ha voluto presenziare all’evento. E, dopo la consegna di una targa al figlio ed al fratello di Sandro, è stata sfida accesa sul terreno di gioco: mister Perioli, che si giocava la conferma in panchina, ha schierato per i tifernati una formazione molto solida ma priva del bomber Cucchiarini che ha clamorosamente declinato la convocazione. Ma proprio la mancanza del giocatore più rappresentativo ha stimolato i biancorossi che hanno disputato un primo tempo gagliardo, con Broccoli e Manfucci assoluti dominatori del centrocampo, culminato con il gran gol di Barrese, un destro all’incrocio dei pali su cui nulla ha potuto il portiere toscano. La ripresa ha visto il ritorno veemente della squadra aretina che ha tentato in tutti i modi di ristabilire la parità, ma la diga difensiva tifernate ha tenuto botta senza concedere occasioni pericolose agli avversari e, al fischio finale dell’ottimo Di Natale, gli altotiberini hanno potuto festeggiare la vittoria. A suggellare l’amicizia delle due sezioni è stata la consegna del trofeo ai vincitori proprio da parte del presidente della sezione AIA aretina Sauro Cerofolini. La serata è proseguita con il terzo tempo in un noto locale della vallata per concludere alla grande una bellissima iniziativa associativa

Post correlati